◄◄
►►
Novembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Chi è OnLine

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

Storia TKD

Il Taekwondo, nel corso degli ultimi anni, ha riscosso un enorme successo grazie all'altissimo numero di persone che lo praticano in tutto il mondo.
Considerato per anni come una varietà di Karatè Coreano, molto simile in alcuni aspetti al Kun Fu Wu Shu, in realtà il Tae Kwon Do ha origini molto lontane nel tempo.

I primi documenti sul TKD risalgono al 50 a.C. durante il regno di Goguryo.
Successivamente si hanno maggiori informazione durante il periodo riguardante il regno di Silla, quando gli Hwarang, giovani guerrieri di nobile lignaggio, iniziarono ad usare con grande successo un tipo di lotta senza armi. Essa era costituita da una miscellanea di tecniche di combattimento, maturate in parte dal Kempo cinese, e da un accurato studio anatomico del corpo umano. Tutti questi presupposti hanno dato origine al Tae Kwon Do che oggi conosciamo, un'arte marziale evolutasi nei secoli, un arte marziale divenuta unica.

Letteralmente tradotto dal coreano, Tae significa "calciare di piede", Kwon "pugno o colpire di mano" e infine Do"arte-disciplina-via-cammino", quindi possiamo identificare il tutto come "arte di colpire di pugno e di calcio in volo(si pensa che i calci in volo servissero a disarcionare, mettendo fuori combattimento i cavalieri nemici) o arte di combattere senz'armi".

Documenti e ritrovamenti archeologici, datano la nascita del TKD nel periodo in cui la Corea era divisa in regni governati da potenti dinastie:

LA DINASTIA SILLA: fondata nella pianura di Kyongju nel 57 a.C.
LA DINASTIA GOGURYO: fondata nella valle fluviale del fiume Yalu nel 37 a.C.
LA DINASTIA KORYO: da cui è derivato il nome Corea.
LA DINASTIA LI (Cho Sun): succeduta alla Koryo subito dopo il suo decadimento.

News

Campionato Interregionale di combattimento Piemonte 24 Marzo 2012

Campionato Interregionale di combattimento Piemonte 24 Marzo 2012